Dive Doctor a Eudishow 2017

Si parlerà di stile di vita e alimentazione sana per il benessere del subacqueo alle conferenze e agli incontri che si terranno all’interno di Dive Doctor, l’evento dedicato alla salute e al “buon vivere” dei subacquei che SIMSI realizzerà durante la 25° edizione di Eudishow dal 3 al 5 marzo. Quest’anno insomma c’è un motivo in più per partecipare alla più importante manifestazione espositiva europea dedicata al mondo della subacquea di Bologna Fiere.

divedoctor

Oltre 20 professionisti ed esperti di medicina iperbarica, alimentazione e sicurezza interverranno in 16 conferenze sul tema e saranno a disposizione per incontri diretti con i visitatori che si terranno nei 40 mq di spazio dedicato a Dive Doctor.

Filo rosso degli incontri sarà l’innovativa correlazione tra stile di vita, benessere in immersione e miglioramento delle performance dell’attività subacquea.

Il binomio stile di vita- performance in immersione è uno degli aspetti a cui ogni esperto o appassionato di subacquea dovrebbe prestare particolare attenzione. È ormai comprovato che una buona e corretta alimentazione costituisce un fattore fondamentale per il corretto svolgimento di ogni tipo di attività sportiva, inclusa quella subacquea. Dai cibi più adatti, alle abitudini più salutari, ogni dettaglio contribuisce alla diminuzione dei rischi che corre ogni amante dello sport.

Dive Doctor è un evento unico nel suo genere: ogni apneista, subacqueo o appassionato avrà la possibilità unica di confrontarsi con professionisti ed esperti ricevendo risposte a domande o dubbi.
EudiShow e Simsi lavorano insieme per favorire l’incontro tra professionisti, medici e subacquei promuovendo lo sviluppo di una cultura della medicina subacquea e iperbarica. Ogni incontrò sarà gratuito e facilmente prenotabile online sui siti di Eudishow e Simsi, a presto i contatti diretti!

2 comments on “Dive Doctor a Eudishow 2017

  1. Dino Basso on

    Finalmente valutiamo anche la persona nella sua interezza e non riduciamo tutto a un semplice calcolo logaritmico. Età, peso, fitness, alimentazione…tutto questo dovrebbe entrare nel calcolo decompressivo. Bravi… ve lo meritate. DB.

    Rispondi
    • Pasquale Longobardi on

      grazie caro Dino, hai perfettamente compreso il messaggio chiave dell’iniziativa SIMSI: “prendersi cura di se stessi per vivere meglio ed immergersi in sicurezza”.
      Nel settore dell’attività subacquea lavorativa (offshore) è stato rilevato che la maggior parte degli eventi negativi è stata causata da malattie cardiovascolari, diabete, assunzione di farmaci e che le emergenze mediche hanno comportato un costo di circa 1 milione di euro per anno. E’ adesso obbligatorio per gli Operatori Tecnici Industriali (OTS) che il medico riporti il valore di un indice biometrico (come l’Indice di Massa Corporea, BMI) e della capacità funzionale del cuore.
      Rimanendo semplici, cioè senza eccessiva “medicalizzazione”, la SIMSI desidera promuovere un concetto facile: i subacquei ricreativi e tecnici in sovrappeso, fumatori, con colesterolo o pressione arteriosa alta, sedentari è bene che mettano in atto pochi facili accorgimenti per migliorare la loro salute e il benessere in immersione. Ne parleremo nelle conferenze Dive Doctor allEUDI Show dal 3 al 5 marzo 2017 (stand A64).
      Ti aspetto, un caro saluto. Pasquale Longobardi

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.