Linee Guida per Incidenti Subacquei

La società GTÜM (Società tedesca di Medicina subacquea e iperbarica) e la SUHMS (Società svizzera di medicina subacquea e iperbarica) hanno stilato le linee guida per incidenti subacquei. Le direttive sono state redatte il primo ottobre 2014 e saranno valide fino al 31.10.2017. 

La SIMSI intende renderle attuali per il territorio italiano e invita i soci e tutte le persone interessate a esprimere la propria opinione a riguardo, entro il 16 settembre, lasciando un commento a questo post o inviando una mail all’indirizzo info@simsi.it.

 

5 comments on “Linee Guida per Incidenti Subacquei

  1. vito salvo on

    Condivido tutto tranne l’estensione della tabella 5. Forse per mia ignoranza, ma ritengo che se si ravvede la necessità di dover estendere una tabella 5, forse era meglio applicare una tabella 6 direttamente.

    Rispondi
  2. Claudio Compagnone on

    Sono istruttore trentennale, sono operatore di camera iperbarica, fortunatamente ne io ne i miei allievi non abbiamo mai subito incidenti subacquei. Trovo queste linee guida valide ed interessanti dal punto di vista cognitivo e valutativo ma, per abitudine personale e per rispetto dei ruoli professionali, tolta la prima valutazione e, nel caso, il primo soccorso, ritengo insostituibile l’intervento del medico specialistico in medicina subacquea ed iperbarica. Grazie per l’impegno ed il lavoro svolto.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *